Entra nell'Archivio del Teatro alla Scala con Marco Agostino!

Scopriamo con il Ballerino Solista della Scala l'emozione che si prova nel ballare sul palcoscenico del nostro Teatro

Abbiamo chiesto ai ballerini del Teatro alla Scala di guidarci all'interno dell'Archivio del Teatro scegliendo uno dei contenuti disponibili. Con Marco Agostino, Ballerino Solista del Teatro alla Scala, scopriamo cosa si prova nel ballare sul palcoscenico del nostro Teatro!


PRIMA DI ENTRARE IN SCENA
Abbiamo raccolto per voi alcune foto nelle quali i ballerini sono dietro le quinte in attesa di entrare in scena.
 

IL PALCOSCENICO
 

L’avveniristica macchina scenica è stata progettata e realizzata dall’ingegnere Franco Malgrande. Ed è il nuovo cuore creativo della Scala di Milano: ha una movimentazione articolata che da 18 metri sotto terra - dove si prepara l’arredo - può portare le scene fino a 4 metri di altezza sopra il livello normale del palco.

La macchina scenica è inserita nella torre che svetta da dietro la facciata neoclassica del teatro.

Il movimento si basa su 75 tiri di scena manuali, 50 elettrici, e un meccanismo per la movimentazione del sipario, con ponti luci e 15 argani per le luci. E ancora, pedane mobili per la fossa dell’orchestra.

Sul palcoscenico tutto è mobile. La parte centrale a sua volta è divisa in otto elementi mobili che, spostati a vari livelli, possono dare rilievo frontale ed elementi laterali e indipendenti con cui si può ulteriormente plasmare la scena.